Introduzione

Riciclare:
un dovere, un impegno


Nuove prospettive

L'innovazione Piber

Cambiamento culturale

Gestione ambientale


Pallet eco-sostenibili

Energia rinnovabile

Politica per l'ambiente

(PDF 119 Kb)

Il caso Milano
Un esempio di successo dell'applicazione di Piberecycling lo si osserva presso il Servizio Mense Scolastiche del Comune di Milano, che con questa modalità ha organizzato un servizio capace di erogare ai 55.000 utenti giornalieri del Comune un set da pasto di primissima qualità (completo di piatti, bicchiere, scodella e posate), che viene poi raccolto e riciclato integralmente. Dal 1994 Piberecycling ha raccolto e riciclato solo a Milano circa 600 tonnellate di polipropilene all'anno.

Le ricadute culturali:
utenti, addetti ed educatori
Un aspetto essenziale del servizio Piberecycling, come abbiamo già accennato in precedenza, risiede nella necessaria collaborazione di tutti gli addetti al servizio di ristorazione e degli stessi utenti. In particolare, nel caso del Comune di Milano, la sensibilizzazione degli utenti (bambini delle materne, delle elementari e delle medie) è avvenuta in primo luogo attraverso la necessaria mediazione del corpo insegnante. Le modalità di pulizia, reimpilamento e raccolta delle stoviglie usate sono state illustrate agli utenti, sottolineandone l'importanza al fine del raggiungimento degli obiettivi di riciclaggio integrale del progetto. I ragazzi hanno potuto imparare l'importanza di piccoli gesti quotidiani che, sommati fra loro, rendono possibile una raccolta differenziata efficiente ed economica. Tali piccoli gesti, come riconoscere i differenti materiali, praticare una sommaria pulizia delle stoviglie dai residui di cibo più ingombranti, reimpilare le stoviglie usate per singola tipologia, riporle con modalità che minimizzino gli ingombri di trasporto, stanno alla base della riuscita del servizio. Tali comportamenti collaborativi sono in definitiva molto simili a quelli che sono richiesti oggi dalla recente impostazione legislativa in termini di gestione dei rifiuti, soprattutto in relazione alla raccolta differenziata (riconoscimento dei materiali; modalità di conferimento; omogeneità dei materiali conferiti; minimizzazione dei volumi). E' parere diffuso che il successo di tale impostazione strategica dipende dal grado di collaborazione dei singoli cittadini, e non vi è dubbio che dobbiamo puntare sulle generazioni future al fine di diffondere una nuova cultura, fatta di attenzione alle tematiche ambientali ma anche di collaborazione attiva e responsabile. E' evidente come il coinvolgimento dei ragazzi, sin dalla più tenera età, in un processo di vasta scala e legato alla loro esperienza quotidiana di vita e di studio, sia un momento educativo sulle tematiche ambientali unico per portata (numero delle persone coinvolte) e per grado di coinvolgimento personale. Nel caso della città di Milano, circa 350.000 giovani sono divenuti consapevoli attori di un progetto ambientale di vasta portata, in anticipo rispetto ai propri genitori, che solo negli ultimi anni hanno iniziato una raccolta differenziata, seppur parziale. Questo richiamo incrociato scuola-famiglia forma un circolo virtuoso che non mancherà di portare benefici effetti nei prossimi decenni, a livello di sensibilità e collaborazione dei cittadini sulle tematiche ambientali, produzione del rifiuto stesso.

Imprese di ristorazione
Un'altra tipologia di soggetti coinvolti in questo cambiamento culturale sono le imprese che effettuano i servizi di Ristorazione presso Enti e Comunità. Anche il loro approccio alla vendita e alla competizione commerciale si modifica, passando da una logica di puro profitto e di competizione incentrata sul prezzo, ad una logica di gestione responsabile delle risorse e di competizione su aspetti qualitativi del servizio offerto. La diffusione di questo nuovo aspetto di cultura d'impresa rappresenta un passaggio importante, in considerazione della forti capacità, che tali imprese hanno, di influenzare le decisioni delle Pubbliche Amministrazioni.

Enti e Amministrazioni
Crediamo che l'esperienza del Comune di Milano rappresenti un modello di cambiamento culturale a livello politico e amministrativo, esportabile in altre realtà.
Gli aspetti più importanti sono due:
a) A livello politico, il passaggio da una logica di gestione dei rifiuti tramite discarica (gestione ormai quasi del tutto impraticabile) ad una logica di prevenzione della produzione del rifiuto stesso.
b) A livello amministrativo, il coinvolgimento attivo e fortemente partecipativo di strutture della Pubblica Amministrazione (settore Economato, Amministrazione Scolastica, Circolo Didattico e Corpo Insegnante) sino a prima estranee alle problematiche ambientali.


Comunicazione
Le attività di comunicazione intraprese dalla Piberplast sono consistite in:
- Organizzazione di giornate di formazione dedicate al Corpo Insegnante e al personale,addetto alle mense, al fine di informare sugli obiettivi e spiegare metodi e strumenti operativi.
- Visite presso gli impianti di produzione e riciclaggio di esponsabili politici e amministrativi el Comune di Milano e di rappresentanti degli insegnanti.
- Realizzazione di un filmato esplicativo delle attività svolte, il cui libero utilizzo è stato accordato al Comune per le attività eucative degli utenti. Tale filmato è stato anche distribuito ad emittenti televisive locali.